BishopAccountability.org
Vittime Dei Preti Pedofili Al Raduno Di Verona

The Leggilo
September 25, 2010

http://www.leggilo.net/16889/vittime-dei-preti-pedofili-al-raduno-di-verona-2010-09-25.html


Le vittime dei preti pedofili, che per la prima volta si stanno riunendo in questa giornata a Verona, in una conferenza stampa chiedono alla comunita' internazionale il riconoscimento della pedofila clericale come "crimine contro l'umanita'".

La pedofilia clericale "crimine contro l'umanita'". Nessun dialogo con la chiesa che parla di "piano di dio" e non vuole riconosce la sua "complicita' attiva". La pedofilia e' insita nella chiesa per il suo dominio sulle persone.

Chiedono inoltre di riconoscere l'esistenza di una "organizzazione pedofila dedita a tale crimine" che e' rappresentata dalla Chiesa Cattolica.

Questa richiesta si basa sulla vastita' sia numerica che geografica dei casi di pedofilia clericale, anche definita come "sacra", scoppiati nel mondo e che sara' ancora piu' vasta e profonda quando verranno a galla sia i casi italiani, sia quelli del cosiddetto "terzo mondo". "Quando la societa' italiana e' stato affermato nella conferenza stampa si liberera' del potere clericale le vittime si sentiranno libere di parlare e cio' che verra' fuori sara' impressionante".

La conferenza stampa e' stata tenuta da Salvatore Domolo, ex sacerdote, calabrese di nascita ma che ha operato per molti anni a Novara. Lui stesso e' stato una vittima della pedofilia clericale e conosce bene cio' di cui ha parlato.

Durante la conferenza stampa e' stato piu' volte ribadito la necessita' che la chiesa cattolica riconosca la sua "complicita' attiva" con la pedofilia. Complicita' che aveva lo scopo di salvare la propria immagine e che si manifestava con gli spostamenti dei preti pedofili da paese a paese.

Molto duro a tale proposito e' stato Domolo nei confronti delle ultime dichiarazioni di Benedetto XVI che ha paragonato le vittime della pedofilia a martiri della chiesa, lasciando intravedere dietro a tale vicenda una sorta di "piano di dio". "Queste affermazioni sono il segno ha detto Domolo che la chiesa non vuole prendere coscienza della verita' cosa che impedisce un dialogo con essa".

Da oggi le vittime non sono piu' numeri o percentuali ma persone con un volto e con una storia terribile alle spalle. Oggi le vittime italiane rialzano la testa e scoprono di non essere sole. E' stato anche annunciato il coordinamento con altre vittime di altre parti del mondo che terranno un appuntamento mondiale a Roma previsto per il prossimo 31 ottobre.


Any original material on these pages is copyright BishopAccountability.org 2004. Reproduce freely with attribution.